Suggerimenti per una vacanza in barca a vela

La conoscenza e il rispetto di queste piccole regole possono rendere la vacanza più serena e piacevole. Ricordatevi che non esiste cosa più difficile che far convivere tante persone (soprattutto se non tutti si conoscono tra loro) in uno spazio così ristretto come la barca a vela.

Imbarco/Sbarco

Gli imbarchi per le vacanze settimanali avvengono il sabato alle ore 17.00. Non è possibile derogare a questo orario, non chiedetecelo! Tutta la giornata del sabato la dedichiamo a preparare al meglio la vostra barca che sicuramente necessiterà di controlli, aggiusti e dovrà essere rassettata e pulita. Il check-in avverrà alle ore 17.00 dopo aver espletato le documentazione in ufficio.Il check-out avviene invece entro le ore 18.00 del venerdì, le barche dovranno quindi far rientro alla base non più tardi di tale orario. Non è consentito il rientro alla base il sabato mattina, una penale di € 300,00 verrà imputatata al non rispetto di tale regola. Il sabato mattina la barca dovrà essere lasciata libera non oltre le 08.30, in ordine, cucina priva di stoviglie da lavare e senza spazzatura a bordo!! Il rispetto della barca è segno di civiltà e rispetto per il cliente successivo.

Vita di Bordo

-Un bagaglio a testa è più che sufficiente (proibite le valige rigide).
-Scarpe con il tacco sono proibite a bordo, rovinano la coperta e i paioli interni.
-Se navigate a vela indossate le scarpe.
-E’ proibito fumare all’interno della barca; se proprio non ne potete fare a meno, fumate fuori in coperta e sottovento.
-Cercate di evitare oli solari che rendono scivolosa la coperta.
-L’acqua, in barca, è un bene prezioso, evitate gli sprechi. Non in tutti i porti è facile far rifornimento d’acqua e a volte ve la fanno pagare molto cara.
-Lavate i piatti con l’acqua di mare e risciacquateli solo successivamente con l’acqua dolce.
-Ricordatevi che la carta igenica non si può buttare nella tazza, la potrebbe otturare; predisponetevi un sacchettino che butterete ogni tanto.
-Durante la navigazione ricordatevi di chiudere le prese a mare dei bagni, soprattutto se navigate molto sbandati.
-Cercate di tenere la barca sempre pulita, sia dentro che fuori; la sporcizia è la prima causa di malumori e litigi tra l’equipaggio e soprattutto nei porti si notano subito le barche poco curate.

Noleggio con Skipper

-Se avete scelto un noleggio con skipper, chiarite subito le vostre intenzioni, senza attendere che lui le interpreti; lui sta lavorando per voi e avrà l’ultima parola in termini di navigazione e meteorologia.
-Il suo compito è esclusivamente quello di essere il responsabile della vostra sicurezza e di quella della barca. Cercate di aiutarlo, anche quando non ve lo chieda espressamente, in barca l’aiuto reciproco è la prima regola.
-Ricordatevi che lo skipper è un ospite e non è obbligatorio invitarlo al ristorante; se lo si fa, però, è a carico dei passeggeri.
-Se per i trasferimenti approfittate della notte (sempre piacevole), organizzate bene i turni ed indossate le cinture di sicurezza. Seguite i suoi consigli e durante il suo turno di riposo, prestate massima attenzione a tutto quello che succede intorno alla barca. Non esitate a svegliarlo, se necessario.

Norme di sicurezza

-Appena salite a bordo per la prima volta, prendete confidenza con la barca e i suoi equipaggiamenti. 
-Individuate subito la sistemazione dei giubbotti, dell’autogonfiabile, delle cinture di sicurezza, della cassetta di pronto soccorso, delle prese a mare e di tutto quello che potrebbe essere necessario in condizioni di pericolo.
-Imparate subito la disposizione di cime e drizze.
-Se non li conoscete, fatevi insegnare, magari dallo skipper, alcuni nodi fondamentali (gassa, nodo piano, nodo savoia, presa del gavitello, nodo sulla galloccia).
-Imparate ad usare il VHF, il canale d’emergenza è il 16.

 

Leave a Comment